LE MACCHINE PER LA COLORAZIONE DEL BORDO

Il mondo delle macchine di verniciatura dei bordi è davvero ampio e piena di opportunità. Ci sono numerosi produttori di macchine per la finitura del bordo e la sua colorazione, con diversi modelli per eseguire le varie fasi della lavorazione del bordo.


La linea prodotti MAXMATT è stata progettata per minimizzare le fasi di lavorazione pur mantenendo un' elevata qualità del prodotto finale. Andiamo ad elencare quali sono le macchine e le relative fasi di lavorazione:

PREPARAZIONE FISICA DEL BORDO: LEVIGATRICI - una volta  eseguita l'operazione di taglio della pelle e dopo aver preparato i pezzi da tingere, prima dell'applicazione del colore è sempre consigliabile carteggiare la superficie, per rimuovere lo sporco o imperfezioni provenienti dal taglio. La carteggiatura può essere fatta sia a mano che a macchina. Nel caso in cui scegliato la macchina, per carteggiare è sufficiente avere una spazzolatrice / levigatrice, in tal caso dobbiamo prestare particolare attenzione alla scelta della grana della carta. Si consiglia di utilizzare sempre una grana fine o medio / fine.

PREPARAZIONE FISICA DEL BORDO: LA LISSATURA questa è una procedura atta alla rimozione di eventuali difetti che continuano a verificarsi anche dopo la carteggiatura (come punti in rilievo causate da derma della pelle), la lissatura può essere effettuata sia mano che a macchina, prima dell'applicazione della vernice o tra una fase e l'altra dell'applicazione. Nel caso in cui si desidera procedere con la lissatura tra le applicazioni dobbiamo consigliare per scegliere il prodotto giusto.

TINGIBORDO VERTICALE: La macchine di uso più comune sono quelle che presentano un rullo in posizione verticale. Sono prodotte da quasi tutti i costruttori di macchine per la pelle, in particolare le nostre vernici tingibordo sono state provate sulle macchine OMAC sia nel modello di base (OMAC 980 ) che nella versione più professionale (OMAC 370). L'uso di tali macchine dà un'ampia possibilità di lavorare su diversi tipi di prodotti per pelletteria.

TINGIBORDO DOPPIA PER CINTURE: Queste macchine vanno impiegate solo quando sia necessaria la colorazione di entrambi i lati di una cintura, un braccialetto, o comunque ogni articolo che richiede una doppia tintura simultanea. È possibile trovare queste macchine sia nella versione orizzontale che verticale, e sono di solito impiegati, in caso di necessità, in una produzione abbastanza veloce.

TINGIBORDO ORIZZONTALE: Lavorano con lo stesso principio di colorazione verticale, ma il rullo per la colorazione è posizionato su un asse orizzontale. Questo tipo di macchina è generalmente utilizzato come alternativa alla macchina in colorazione verticale, a seconda degli oggetti da tingere (è impiegata ad esempio per la colorazione dei manici delle borse).

TINGIBORDO A NASTRO: Queste macchine funzionano con un principio diverso, dal momento che la vernice è trasportata da un nastro di materiale gommoso. Il loro utilizzo richiede più esperienza nell'applicazione, ma può dare risultati molto più uniformi se ben utilizzata e settata.

FORNI: Per accelerare il processo di essiccazione possono essere impiegati forni dopo l'applicazione della vernice. Ce ne sono di diverse tipologie, sono generalmente gli stessi che vengono utilizzati principalmente per l'essiccazione o l'attivazione degli adesivi impiegati nella produzione di pelletteria. E 'importante prestare attenzione alla scelta del forno in relazione al prodotto che viene utilizzato per la colorazione, si discuterà questo argomento in particolare in un prossimo articolo.

LINEE DI PRODUZIONE AUTOMATIZZATE: I principi di applicazione di cui sopra possono ancora essere integrati in linee di produzione automatizzate, nel caso di aziende che hanno le tappe importanti della produzione. Tuttavia, rimangono sempre le stesse precauzioni che valgono per l'applicazione con singole macchine.